Comunicazioni del Presidente

Comunicazioni del Presidente

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE MARINA GRASSO

MAGGIO 2019

 Care amiche e cari amici,

            vi informo, anzitutto, che il maltempo ricorrente e le scarse prenotazioni mi inducono a sospendere la Visita al Giardino Monumentale di Valsanzibio prevista per sabato 18 maggio.

Ricordo che, oltre alle prossime riunioni in programma nel mese di maggio sotto ricordate (col pallino blu le riunioni ufficiali, valide per la presenza), due recenti service ci danno l’opportunità di apprezzare alcuni momenti musicali, e che rispetto al programma precedentemente inviato ho segnalato in rosso qui sotto alcune “novità”.

Treviso Suona Jazz Festival (Pre-festival 17 e 18 maggio/ Festival dal 22 al 26 maggio), che abbiamo sostenuto con un contributo di euro 500 e un po’ di progettualità per l’assegnazione di due Borse di Studio per Umbria Jazz Clinics 2019 (assieme all’Associazione Musicale Francesco Manzato), ci invita ai cuoi concerti gratuiti che potete vedere al link http://www.trevisosuonajazz.it/?page_id=2634.

Inoltre, ai soci RC Treviso sono riservati 10 ingressi con prezzo ridotto e altrettanti posti nelle prime file per i concerti a pagamento: concerti del 22 e 24 maggio euro 10,00 (invece di 12) e concerto del 25 maggio euro 14,00 (invece si 16). Dobbiamo però comunicare i nominativi entro oggi/domani. Gli interessati possono scrivere direttamente a me.

Inoltre, in corrispondenza dello spettacolo del 25 maggio in Loggia dei Cavalieri alle 17 consegneremo pubblicamente delle due borse di studio sopra descritte a due giovani musicisti selezionati insieme all’Istituto Manzato.

Il Comitato Unicef di Treviso organizza, con la nostra collaborazione e il nostro sostegno economico di euro 500, un Concerto Sinfonico per celebrare i trentennale della Convenzione dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

L’appuntamento è per mercoledì 29 maggio alle 20,45 al Teatro Comunale Mario Del Monaco. Sul palco ci sarà l’Orchestra Giovanile “La Réjouissance” diretta da Elisabetta Maschio, che eseguirà celebri colonne sonore cinematografiche in speciali arrangiamenti sinfonici.

Biglietti da 10,15 e 20 euro nei diversi settori del teatro (in prevendita presso la nostra segreteria). L’incasso sarà interamente devoluto al Progetto Unicef “Siria, appello umanitario di emergenza”.

Buona giornata, buon Rotary!

Marina

*      Martedì 21 Maggio, ore 20 - Ristorante “Al Migò” – Caminetto aperto ai familiari

“Dove l’impossibile diventa possibile” – con Ivano Chivelli, Commissione Distrettuale Rotary Foundation

Ivano, socio del RC San Vito al Tagliamento, è stato l’ideatore e il curatore di un singolare service che ha beneficiato di un importante contributo della Fondazione Rotary per creare un laboratorio che ha potenziato le capacità di autofinanziamento di una cooperativa sociale di San Vito al Tagliamento, garantendo un inserimento a pieno titolo degli ospiti diversamente abili nella comunità in cui vivono. Il suo racconto di questo service sarà l’occasione per conoscere meglio le straordinarie opportunità di servizio che la Fondazione Rotary mette a disposizione in tutto il mondo, “casa nostra” inclusa.

Nuovo Dalle ore 19 sarò disponibile al Ristorante Al Migò per aiutare gli interessati ad effettuare la registrazione al sito rotary.org.

 

Sabato 25 Maggio – Assemblea Distrettuale – BHR Hotel, Treviso – prenotazioni alla nostra segreteria.

 

Domenica 26 Maggio – Giornata Happycamp Albarella  - per il pranzo (15 euro) posti limitati da prenotare entro il 20 maggio a Sante CasiniQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Martedì 28 Maggio – riunione serale rinviata a giovedì 28 maggio

Ore 18: visita al giardino di Olimpia Biasi (Lovadina, piazza Repubblica 17)

La nota pittrice-giardiniera apre le porte della sua casa-atelier ai soci del RC Treviso, per consentire la visita del suo magnifico giardino per consentirci di apprezzare la fioritura delle sue rare rose antiche: moltissime, coloratissime e odorosissime.

Per congedarci, prima di cena, un aperitivo sotto il pergolato fiorito. Invito aperto a familiari ed amici (l’occasione è davvero rara e preziosa!). Adesioni in segreteria entro lunedì 27 maggio.

*      Giovedì 30 Maggio – ore 20,30 - Auditorium Santa Caterina – appuntamento aperto al pubblico - Interclub

“Nostalgia degli dei” - una serata con Marcello Veneziani

Il celebre giornalista, scrittore e filosofo sarà ospite nostro, del RC Treviso Nord e del RC Treviso Terraglio, in una serata che offriremo al pubblico nel magnifico auditorium di Santa Caterina.

Riallacciandosi ai temi trattati nel suo ultimo libro, che dà il titolo anche alla serata, con il suo personalissimo sguardo sul mondo contemporaneo proporrà il suo invito a «pensare anziché limitarci a funzionare» nella vita di tutti i giorni.

Nuovo Venerdì 31 Maggio – ore 17,30 – Chiesa di San Nicolò – appuntamento aperto al pubblico

Inaugurazione cantiere di restauro affresco “Madonna del Parto”, realizzato da RC Treviso ed Ateneo di Treviso, in gran parte coperto dai proventi della serata con Philippe Daverio dell’ottobre scorso, grazie anche alle infrastrutture messe generosamente a disposizione dal nostro socio e presidente designato Diego Pavan.

La restauratrice Benedetta Lopez Bani e illustrerà i lavori anche al mattino (ore 10,30) agli studenti della Scuola Edile che quest’anno si sono interessati al restauro, realizzando così un ulteriore piccolo service nel service.

L’inaugurazione del cantiere sarà aperta alla cittadinanza e vi parteciperanno le Autorità cittadine.

I lavori si concluderanno entro l’estate 2019.

 

ANTICIPAZIONI PROGRAMMA DEL MESE DI GIUGNO

 

Sabato 1 Giugno, ore 16 - MEVE Memoriale della Grande Guerra a Villa Correr Pisani di Montebelluna (TV)

Riunione pubblica per annuncio vincitore Premio Comisso Under 35 – Rotary Club Treviso.

La Giuria Tecnica del Premio e due nostri rappresentanti – Caterina Passarelli in vece della presidente impegnata nella Convention Internazionale di Amburgo e il presidente eletto Aldo Baruffi – eleggeranno il vincitore del Premio Comisso under 35 in una precedente riunione nella stessa sede convocata per le ore 14,30.

 

*      Martedì 4 Giugno, ore 20 - Ristorante “Al Migò” – Caminetto aperto ai familiari

K2 la montagna degli italiani. 1954 - 2019 storia della conquista e cronaca di un trekking. Il nostro socio e past president Giuseppe Bidoli , attraverso le immagini, racconterò la storia della conquista del K2 e illustrerà anche il suo recente trekking al campo base, sulle orme del Duca degli Abruzzi.

Sabato 8 Giugno – chiesa di San Teonisto, Treviso

Forum sulla valorizzazione delle Mura di Treviso – organizzato con RC Treviso, Fondazione Benetton, Treviso Sotterranea ed altre associazioni territoriali. Orari in via di definizione, che prevederanno comunque lavori sia al mattino sia al pomeriggio, con relatori di fama nazionale e amministratori del Patrimonio di altre Città murate (Ferrara e Roma sicuramente) per ascoltare diversi progetti e testimonianza di valorizzazione.

 

*      Martedì 11 Giugno

Ore 18 - Santa Caterina, Treviso: Premio Club Service Marca Trevigiana

Ore 20 - Ristorante “Al Migò”: Interlcub “Il Rotary, la Cultura e Le Sviluppo” con il Governatore Riccardo De Paola e il Presidente Commissione Distrettuale Cultura, PDG Giuliano Cecovini

*      Martedì 18 Giugno

Ore 19 - Consiglio Direttivo Congiunto A.R. 2018/2019 e A.R. 2019/2020

Ore 20 - Assemblea dei Soci: Relazione conclusiva della Presidente

Sabato 22 Giugno - Congresso Distrettuale – Padova, Sala dei Giganti

*      Giovedì 27 Giugno – Ristorante Da Gigetto, Miane: Passaggio del Collare al nuovo Presidente Aldo Baruffi.

Nuovo Considerato che il ristorante si trova a circa 40 km dal centro di Treviso, alcuni soci hanno richiesto di noleggiare un pullmino/pullman per il trasporto. Chiedo agli interessati di segnalare in segreteria quanto prima la loro adesione a questa proposta per valutare l’opportunità di realizzarla in base al numero degli eventuali passeggeri.

 APRILE 2019

Carissime e carissimi,

nel week end appena concluso alcuni di noi hanno partecipato alla 10 km della TV Marathon per il nostro progetto End Polio Now (un piccolo-grande successo), e il nostro incoming Aldo Baruffi ha anche partecipato all’entusiasmante Seminario di Istruzione Distrettuale (SIPE) proposto dal Governatore Eletto Massimo Ballotta.

La ruota gira veloce e sento oramai prossima la fine di quest’annata, anche se molte altre cose ci restano da fare. E’ come se sentissi “il sacco pieno”:  so di dover concentrarmi per chiuderlo bene senza far fuoriuscire nulla, ma sono sicura di poter contare sul vostro appoggio per evitare dispersioni di energie.

Ecco, qui, sotto il programma del mese di aprile: poiché la fine del mese proporrà molte Festività e relativi “ponti”, ho pensato di contenere le conviviali nella prima parte del mese, proponendo però anche la preannunciata visita alla manifestazione organizzata dagli amici di RC Bassano Castelli e una gita nell’agordino sabato 27 aprile. Ho ritenuto non fosse il caso di organizzare conviviali che potrebbero avere un pubblico molto ridotto, perché so che molti saranno impegnati in viaggi suggeriti dall’invitante calendario: un po’ per rispetto ai relatori, un po’ per non “farvi perdere” le loro relazioni, penso sia meglio così e spero ne converrete.

Come già richiesto, sarei particolarmente felice di poter comunicare, entro la fine della settimana, il numero dei partecipanti alla “gita” di domenica 7 aprile e all’Interclub di martedì 9 aprile: occasioni importanti e piacevoli da condividere con altri Club cui spero parteciperemo numerosi.

Caldeggio anche la presenza alla conviviale di martedì 2 aprile: il significativo ruolo nel nostro Club per la salvaguardia dell’archivio di Giovanni Comisso era del tutto sconosciuto anche a me, e credo sarà bello condividerne il significato con chi si prende cura di questo importante lascito. Non meno importante sarà conoscere, martedì 16 aprile, alcuni degli amici che abbiamo avuto/avremo il piacere di ospitare ad Albarella.

Inoltre, su richiesta di alcuni partecipanti alla TV Marathon di oggi – lascio nuovamente l’indirizzo internet della Rete del Dono per continuare a “correre contro la polio”: c’è ancora tempo per farlo e ringrazio molto sentitamente chi lo ha già fatto. Basta cliccare su questo link: https://www.retedeldono.it/it/progetti/rotary-club-treviso/run-to-end-polio-tvmarathon2019 e seguire le facili istruzioni.

Un altro link sul quale continuo ad invitarvi a cliccare è questo:  https://www.rotary.org/it. Gli iscritti del nostro Club sono ancora pochissimi ed è piuttosto imbarazzante che il Rotary International non possa “conoscerci meglio” e comunicare direttamente con noi, così come credo sia “un vero peccato” non approfittare di questo sito ricchissimo di notizie e informazioni da tutto il mondo.

Un caro saluto. Con il consueto augurio di buon Rotary, anche in aprile.

Marina

MARZO 2019

Carissime e carissimi,

                la primavera che è già nell’aria ci porterà alcuni appuntamenti “fuori sede”, a cominciare dalla Festa di Carnevale di martedì 5 marzo organizzata in collaborazione con altri Club trevigiani e con il Rotaract, per concludere con la prima edizione (o, per meglio dire, con il “numero zero”) di “Run for Polio” a Treviso, il 31 marzo, sull’esempio di quanto il Distretto Rotary 2060 propone da numerosi anni alla Venice Marathon. Confido in un’ampia partecipazione per entrambe le occasioni: a Carnevale il nostro divertimento diventerà in parte sostegno al service Borse Lavoro, mentre la partecipazione alla “Maratona” (in realtà al tracciato da 7 o da 10 km), sarà in parte a favore della campagna End Polio Now, e sarà presto attivata anche una campagna di raccolta fondi sulla Rete del Dono così anche i meno “atletici” (ma pensate a me, prima di ritenervi non abbastanza prestanti per partecipare!!! J) potranno “correre contro la Polio”, oltretutto con il beneficio di una ricevuta fiscalmente valida e di una gestione trasparente delle donazioni, di cui vi darò come sempre dettagliata relazione.

Vi aggiorno anche sugli sviluppi di alcuni service:

-          Dopo sopralluogo e consulto con presidente dell’Ateneo di Treviso e con il presidente della Commissione Urbs Picta Andrea Bellieni, abbiamo conferito incarico per restauro dell’affresco della “Madonna del Parto con San Tommaso d’Aquino” (XIV sec.) sulla seconda colonna meridionale della navata del tempio di San Nicolò, che sarà probabilmente ultimato nel mese di giugno.

-          A breve inizierà l’erogazione di Borse Lavoro e l’Associazione Sogni Onlus accoglierà nelle prossime settimane un ragazzo indicato per la “messa alla prova”, che si renderà utile per la complessa manutenzione ordinaria e straordinaria della nuova sede di Giavera del Montello, dove – lo ricordo – sabato 29 giugno p.v. si svolgerà la nostra serata di “passaggio delle consegne”. Stiamo anche valutando costi e fattibilità di una fornitura di legno proveniente dal comune di Canale d’Agordo, ai cui Vigili del Fuoco Volontari abbiamo donato motoseghe ed altro materiale da lavoro boschivo nel novembre scorso. Legno che, se riusciremo nell’operazione, sarà poi utilizzato per mobili e infrastrutture della sede (recinzioni). E sarà veramente una grande fortuna, se ben tre nostri service riusciranno a sommarsi per realizzare Sogni.

-          Ho parlato a lungo con Paolo Sambo, al suo rientro da Wamba. Pare che la situazione nella missione, come preannunciato, cambierà e suor Carletta, da sempre nostra referente in loco, ci raccomanda di pazientare ancora qualche settimana prima di inviare le nostre donazioni, per poterci dare notizie più precise sul beneficiario del bonifico. Attenderemo, restando sempre in contatto con il Kenia

-          Come ricordato, è tempo di designare sia i beneficiari delle due o tre settimane di soggiorno all’Handicamp di Albarella e/o a quello di Villa Gregoriana, sia il/i (al massimo due) cui sponsorizzare la partecipazione al Ryla. Il tempo sta per scadere e ci siamo attivati con una consulente per l’Handicamp e chiederemo al Rotaract di aiutarci ad individuare i giovani per il Ryla. Ma se qualcuno di noi conosce soggetti candidabili a quanto sopra, può ancora (per poco) segnalarli.

-          Il 14 aprile scadrà il termine per la presentazione delle opere a concorso per il Premio Comisso (di cui parleremo con il suo presidente martedì 2 aprile) ed entro quel termine sarà necessario costituire tra alcuni soci una “commissione di lettori” per designare – assieme alla Giuria del Premio stesso – il vincitore del Premio Comisso-Rotary Treviso che dovrà essere indicato entro il 1 giugno. Chi si candida alla lettura?

-          Ricordo, infine, che tutte le informazioni sulle nostre attività sono nel nostro sempre aggiornato sito internet treviso.rotary2060.org e nella pagina Facebook Rotary Club Treviso, e che è sempre vivamente consigliata l’iscrizione al sito rotary.org: una vera finestra sul sorprendente mondo rotariano.

Nel sito web, infine, trovate il programma del mese di marzo, in cui segnalo anche, sabato 16, un significativo appuntamento con Emma Della Libera che potete conoscere nel video che si apre cliccando sul suo nome (attenzione: pochissimi posti disponibili, le iscrizioni chiudono il 5 marzo!)

Ringraziandovi sempre per l’attenzione (e la pazienza!), auguro a tutti noi una felice fine di settimana.

E… buon Rotary!

Marina

FEBBRAIO  2019

Carissime e carissimi,

anche gennaio è ormai alle spalle e voglio cominciare anche questa comunicazione ringraziandovi per il sostegno, la partecipazione alle serate del martedì e i proficui colloqui che continuano anche al di fuori di essi con lo scambio di idee, impressioni e suggerimenti. Ve ne sono, davvero, infinitamente grata perché - un po’ per carattere personale, un po’ per natura del Rotary - porre la condivisione e il confronto alla base di quest’annata che corre veloce è sempre il mio primo desiderio.

 

Anche per questo mese ho cercato di cogliere suggerimenti e diverse “ispirazioni” per comporre un calendario vario e con relatori di qualità. Curioseremo in un aspetto poco noto del mondo di Leonardo da Vinci, quello musicale; continueremo a riflettere sulle emergenze ambientali; conosceremo un service straordinario di un altro Club, che successivamente andremo ad ammirare. E poi ci confronteremo sui progetti in corso e sulle iniziative future durante l’Assemblea dei Soci e sarà particolarmente importante fare insieme il punto sulle attività di servizio ma anche sulle gite e le visite a mostre che potremmo programmare prossimamente. Non meno importante sarà, anche, valutare insieme le vostre proposte per il “logo del settantennale” che Aldo ed io vi abbiamo invitato a immaginare, per scegliere insieme il segno grafico che rappresenterà il nostro Club nell’importante settantesimo compleanno che festeggeremo in luglio.

 

Riguardo al programma sotto dettagliato, segnalo che sabato 23 febbraio ricominceremo a proporre gli spettacoli per gli ospiti della Casa Albergo Salce dell’ISRAA, Istituto per Servizi di Ricovero e Assistenza agli Anziani di Treviso. Ricordo che si tratta di un progetto pluriennale avviato nell’a.r. 2016/2017 che si caratterizza per avere una finalità ricreativa - l’organizzazione di eventi culturali e musicali dedicati agli ospiti e ai loro familiari, che sono anche piacevoli momenti d’incontro e di conoscenza tra i rotariani e i residenti nella struttura - e una finalità benefica, con la donazione degli attrezzi necessari a favorire il movimento degli anziani. Il primo anno è stato donato uno stabilizzatore, apparecchio che aiuta gli anziani a mettersi in posizione eretta; l’anno scorso un lettino con motore elettrico che favorisce gli esercizi e quest’anno provvederemo, a giugno, a dotare la palestra interna alla struttura di parallele per la deambulazione. Tra l’altro, trattandosi di un acquisto economicamente rilevante saranno particolarmente importanti vostre eventuali indicazioni di fornitori di vostra conoscenza che potrebbero sostenerci/aiutarti nell’acquisto. Grazie fin d’ora a chi vorrà dare un’occhiata alla sua rubrica per segnalarci qualcuno che può aiutarci ad “alleggerire” questo costo.

Mi piace anche ricordarvi che tutto questo è reso possibile soprattutto grazie al costante impegno di Caterina Passarelli, che ringrazio qui sentitamente, nel selezionare ed organizzare con puntualità appuntamenti di grande qualità come il concerto di sabato 23 febbraio, cui spero vivamente parteciperemo numerosi.

 

Segnalo, infine, perché sono entusiasta della continua richiesta di informazioni in merito, che il prof. Sambo è partito per Wamba da dove ci porterà notizie precise sulla futura gestione della scuola. Una volta discusse insieme le “news” potremo capire i termini e le modalità migliori per rinnovare il nostro sostegno, rafforzato anche dalla bella serata del 9 gennaio u.s. Sottolineo che potrete seguire virtualmente il viaggio del prof Sambo attraverso le news che pubblica dall’Africa nel sito www.insiemeperwamba.org.

A proposito di siti, vi ricordo anche l’invito ad iscrivervi al sito rotary.org e a contattarmi qualora riscontriate qualche difficoltà nell’iscrizione.

Come sempre, ho ancora molte cose da dirvi, ma approfitterò dell’Assemblea del 12 febbraio per farlo… così da non dilungarmi qui ulteriormente.

Grazie per l’attenzione.

Con un abbraccio, auguro a tutti buon Rotary, tutti i giorni.

 

Marina

GENNAIO 2019

Carissime e carissimi,

spero che il nuovo anno sia iniziato per tutti voi nel migliore dei modi e che potrà proseguire anche meglio. 

Rinnovo a tutti i miei più cari auguri per tutto quel che desiderate, ma soprattutto perché la buona salute, bene tanto prezioso quanto troppo spesso sottovalutato, ci accompagni sempre.

E proprio dall’attenzione a chi, giovanissimo, già lotta per ritrovare la salute inizierà il 2019 del nostro Club. Domani, 6 gennaio, sarò felice di essere “più befana del solito” e di recapitare all’Associazione Sogni onlus 5000 euro di netto ricavo realizzato con il concerto WinterWonderLand del 15 dicembre scorso, per ringraziare del quale abbiamo anche potuto donare 1000 euro all’associazione Musikdrama che si occupa della formazione dei giovani artisti in scena.  

Mi sembra un ottimo risultato e ricordo che è stato reso possibile anche dalle piccole-grandi economie che l’impegno di alcuni soci hanno generato: ringrazio Andrea Trevisi per la grafica e Umberto Crivellari per la stampa dei materiali, Andrea Danesin per il contributo alla merenda per i 160 giovani musicisti impegnati e “gli osti per una sera” Caterina Passarelli, Ciccio Bidoli, Andrea Codemo e Umberto Crivellari che hanno realizzato il catering in Teatro, oltre alla preziosa segretaria Laura Serchiani che ha affrontato non poco lavoro straordinario con la biglietteria autogestita.

Purtroppo, probabilmente per la data scelta (l’unica che ci ha consentito di abbattere notevolmente le spese di affitto), ben pochi soci del Clubhanno potuto godere di una serata indimenticabile di musica e di solidarietà, ma la sala era gremita comunque e forse con un po’ più di “incoraggimento” interno avremmo potuto realizzare anche un secondo spettacolo e raddoppiare incasso e donazione.

Ma ora è tempo di pensare al futuro: il più prossimo ci porta alla inconsueta “Festa di fine Feste” di martedì 8 gennaio: una serata per incentivare il nostro sostegno più che trentennale alla Santa Theresa High School di Wamba (Kenia), con la musica della cantautrice Erica Boschiero e i contributi di Paolo Sambo, presidente di “Insieme per Wamba”. So che molti soci hanno, negli anni, provveduto personalmente a rafforzare la donazione del Club a favore di questo importante progetto avviato nel 1986 e di cui il nostro Guglielmo Pegoraro è da sempre infaticabile coordinatore e promotore. Uno speciale ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile questo forte legame con Wamba e il consolidamento di un autentico service “identitario” del nostro Club, in primis il nostro appassionato Guglielmo: credo sarà bello condividere con il pubblico la serata e vi invito pertanto a darle quanta più visibilità possibile, anche perché beneficeremo della generosa partecipazione della cantautrice Erica Boschieroche con la sua bravura e la sua fama ci aiuterà anche a far conoscere al pubblico il nostro Club e le nostre iniziative.

Ricordo che la serata, inclusa cena a buffet, sarà a pagamento per tutti (20 euro) per aumentare la consueta donazione annuale realizzata saltando la prima conviviale dell’anno.

Martedì 15 gennaio condivideremo con il pubblico anche il privilegio di ascoltare Paola Favero, Tenente Colonnello Carabinieri Forestali e Comandante del Reparto Biodiversità di Vittorio Veneto. L’Ufficiale, che è stata anche determinante per il nostro service a favore dei Vigili del Fuoco Volontari di Canale d’Agordo segnalandoci le difficili condizioni in cui stanno lavorando nel loro territorio, ci parlerà proprio del disastro del 29 ottobre scorso con una lettura approfondita delle origini del fenomeno. Sarà il primo di una serie di appuntamenti che dedicheremo alle urgenze ambientali, invitando ad incontri aperti al pubblico esperti di chiara fama.

Martedì 22 gennaio ci sposteremo a Ca’ dei Carraresi per una visita guidata alla mostra fotografica “Elliott Erwitt: i cani sono come gli umani, solo con più capelli”: sarà un interclub con i Club Treviso Nord, Treviso Piave e Asolo e Pedemontana del Grappa nato a margine di un appuntamento sull’Arte e le sue professioni dedicato a Rotary e Intract che ho avuto il piacere di coordinare, e pianificato per raccogliere fondi a sostegno del Service Borse Lavoro che in un prossimo futuro condivideremo - come già da tempo annunciato - anche con i suddetti Club.

La serata inizierà con brindisi, buffet e illustrazione critica della mostra da parte del suo curatore, Marco Minuz, quindi proseguirà con visite in piccoli gruppi per consentire di goderne al meglio le peculiarità. Mi auguro interverremo numerosi per condividere la bellezza delle immagini e la partecipazione ad un service di cui già ben conosciamo l’importanza.

Martedì 29 gennaio, infine, caminetto “altamente interattivo” con Stefano Chioccon, Presidente Commissione Distrettuale Formazione. Parleremo di Rotary e della vita di Club e, soprattutto, di quanto possiamo fare per “essere d’ispirazione”. Stefano Chioccon sarà nuovamente al Migò giovedì 31 gennaio per una serata di “informale formazione” - che stante il brillante relatore sarà anche sicuramente divertente - cui mi auguro vorranno partecipare i soci attivi da meno di tre anni. Anche questo sarà un Interclub, con i “giovani soci” degli altri Club trevigiani.

Come potete constatare, abbiamo davanti un altro mese intenso e vario che spero incontrerà il vostro interesse. Segnalo anche che sabato 26 gennaio si terrà il Quarto Forum Distrettuale dell’Affresco, che per la prima volta si svolgerà a Treviso, a Palazzo dei Trecento, con relatori di rilevanza nazionale, mentre sabato 2 febbraio si svolgerà a Padova il Forum Distrettuale sulla Comunicazione. Per entrambe le occasioni vi invito a consultare il sito del Distretto, che riporta tutte le indicazioni per le necessarie prenotazioni.

A proposito di siti, segnalo che è in corso l'aggiornamento dei dati protetti del sito del Club e che Ciccio Bidoli (che non ringrazierò mai abbastanza per il continuo aggiornamento del sito stesso) vi contatterà a breve per aggiornare le foto dei soci (che scatterà anche durante le prossime riunioni), anagrafiche e curriculum. 

Concludo, infine, rinnovando la richiesta di iscrivervi al sito rotary.org, anche perché sempre più caldeggiato dal Rotary International e dai Governatori Distrettuali: è un sito immenso, nel quale trovare tante informazioni e relazioni vicine e lontane. Per tutti noi è una straordinaria opportunità, che attraverso la registrazione ci rende più “vicini” a tutti i rotariani del mondo e anche più comprensibili (con la classificazione per età, lavoro, hobbies etc) al Rotary International per inviarci le sue più diverse proposte. La registrazione, che deve essere fatta da ciascuno personalmente, richiede pochi minuti: qualora presentasse qualche problema sono sempre a vostra disposizione, anche prima di una conviviale, per accompagnarvi in questo passaggio oramai indispensabile.

Sono stata come sempre prolissa: è un impegno che rinnovo soprattutto per coloro che riescono a frequentare poche riunioni e che, così, possono restare ben informati sulle attività del Club. Anche se sono ancora molte altre le cose che “bollono in pentola”….

Grazie per l’attenzione e, ancora, buon anno. Anzi: buon Rotary ogni giorno dell’anno. 

 Un caro saluto,

Marina

DICEMBRE 2018

Carissimi,

è arrivato anche dicembre e mi sembra che quest’annata stia volando via con una semplicità ben superiore alle mie aspettative, grazie al vostro sostegno e alla vostra collaborazione.

Novembre si è concluso con le note che Alberto Alexandre ha voluto condividere con noi, organizzando a titolo personale un sontuoso concerto che ha richiamato a San Nicolò circa 800 persone (e tra esse molti nostri soci) per raccogliere fondi a favore del restauro degli affreschi del tempio. Le mie considerazioni di questo mese partono da qui: dall’impegno di un singolo a favore della Città, in adesione a quella campagna di attenzioni sulla Treviso urbs picta con la quale spero di non assillarvi troppo, ma che ritengo importante continui ad essere tra le nostre priorità. E a tal proposito penso che il gesto di Alberto sia un esempio tangibile di come un “service” possa anche consistere nel creare attenzione su un tema, soprattutto se così vasto (e oneroso) come la tutela di un così ricco Patrimonio. Spiegarne valori e fragilità adeguatamente e nelle adeguate sedi non è ne’ più facile ne’ più difficile di intervenire finanziariamente o professionalmente per la sua tutela. Ma è diverso, profondamente diverso, e può consentirci di “essere di ispirazione” non realizzando un piccolo intervento circoscritto (quello che le nostre finanze potrebbero consentirci di eseguire), ma sollecitando un interesse capace di provocare virtuose reazioni a catena. Ecco: ieri sera a San Nicolò ho percepito una comunità coesa intorno alla grande musica ma anche intorno ad uno scopo ben preciso, alla salvaguardia della sua identità artistica e culturale. La nostra meravigliosa Città sta riscoprendo l’orgoglio della sua bellezza e la necessità di difenderla. E noi, in questo, stiamo facendo e faremo la nostra parte, come è anche già emerso dalle prime intese con i futuri presidenti Aldo Baruffi e Diego Pavan.

Tra le molte cose belle successe nel mese di novembre, non posso poi non ricordare lo straordinario “service-lampo” a favore dell’agordino. Dopo poche ore dal mio appello dell’8 novembre per una spontanea raccolta fondi per l’acquisto di beni precisi utili a soggetti individuati dalle forze dell’ordine, avevamo già raccolto più di 1000 euro e il 20 novembre avevamo superato quota 2000 e già ottenuto una buona scontistica da una ditta leader nel settore (Sthil), dopo che alcuni di voi si erano attivati per richiedere informazioni e agevolazioni a conoscenti ed amici. Un’ottima performance premiata dal “raddoppio” dell’importo raccolto da parte del Governatore con una quota del fondo distrettuale per le emergenze (che è quello che anche noi alimentiamo con un assegnino al Governatore durante le sue visite) e, come se non bastasse, da un ulteriore donazione di accessori da parte del rivenditore di Agordo cui ci siamo rivolti per l’acquisto, anche per ulteriore vicinanza a chi è stato colpito da un’autentica catastrofe ambientale. Risultato: sabato 24 novembre Bruno Matosel Loriani ed io abbiamo potuto consegnare ai Vigili del Fuoco Volontari di Canale d’Agordo una fornitura di 4 motoseghe professionali, un verricello e tanti materiali di consumo e minuteria varia per un valore superiore ai 6000 euro, che i volontari hanno accolto quasi increduli facendoci poi visitare la loro piccola caserma e i loro meravigliosi paesi martoriati dalle frane da cui loro stessi li hanno salvati in condizioni di estrema emergenza e pericolo. È stata una giornata esaltante per la loro accoglienza, deprimente per quello che Bruno ed io abbiamo visto, cui nessun servizio televisivo rende giustizia. I nostri nuovi amici ci aspettano tutti in primavera, con l’orgoglio di farci vedere il loro paese e le loro montagne rinascere anche grazie al nostro piccolo contributo: sarà una gita di Club dai tanti e grandi valori.

 Il futuro prossimo ci propone un mese di dicembre in cui gli appuntamenti del martedì saranno all’insegna dello “stare in famiglia”, con la relazione su “Architettura e Felicità” di Paolo Bornello e sul “Presepio tra simbologia e tradizione” di Alberto Alexandre, prima della consueta “Serata degli Auguri” preceduta dalla Messa Celebrata da don Mariano Maggiotto, come da programma di seguito riportato. E poi ci sarà il concerto di sabato 15 dicembre, con 160 ragazzi e bambini impegnati con tutta la loro esplosiva energia, che spazierà dai grandi classici al gospel, dalla musica tradizionale al pop. Sarà, inoltre, il nostro “regalo di Natale” per l’associazione Sogni onlus che abbiamo conosciuto in una recente serata, e che chi non conosce può meglio capire cliccando qui. L’organizzazione non è facile e già a parecchio tempo ci sto lavorando con Elisabetta Maschio: per fare in modo che questo grande impegno si trasformi in successo chiedo l’aiuto di tutti voi, sia per gestire la serata, sia – soprattutto – per la vendita degli inviti (euro 20), chiedendovi di reclamizzare l’evento e di prenotare quanto pima il vostro posto in segreteria.

 Infine, dobbiamo pensare anche ad un futuro più lontano, ma che bisogna organizzare oggi: il viaggio ad Amburgo per la Convention Internazionale d’inizio giugno 2019. Segnalo che ogni giorno i voli costano un po’ di più e gli alberghi sono sempre meno disponibili, e che il 15 dicembre scade anche l’offerta agevolata per iscriversi alla Convention. Gli interessati, anche non sicuri di riuscire a partecipare ma desiderosi di farlo, si facciamo per avanti: solo così potremo garantire alloggi non troppo lontani dal centro e voli decorosamente economici, magari ancora ben rimborsabili in caso di rinuncia per tempo. Dell’organizzazione si sta interessando Ciccio Bidoli (che ringrazio vivamente) e che aspetta quanto prima le nostre decisioni!

 Avremo molte occasioni per vederci e per scambiarci gli auguri, quindi non vi auguro ancora Buone Feste.

Ma, come sempre, buon Rotary tutti i giorni.

Marina

 

Cari Amici,

                 sono anzitutto a ringraziarvi per la pronta e generosa risposta al mio appello di qualche giorno fa. La nostra preziosa segretaria Laura, che sta raccogliendo le adesioni, mi avverte che abbiamo già superato quota 1000 euro e sono sicura che le donazioni continueranno ad aumentare, quindi grazie davvero a tutti quelli che hanno già aderito e coloro che aderiranno. Inoltre, ringrazio chi ha speso le proprie conoscenze e competenze per aiutarci a trovare la migliore offerta di materiali (su tutti, ringrazio vivamente Bruno Matosel Loriani che ha condotto uno studio approfondito su attrezzature e fornitori ed intercettato direttamente un produttore leader nel mondo per ottenere il miglior prezzo).

Sono anche felice di informarvi che siamo “stati di ispirazione” per l’intero Distretto 2060, che dopo un primo momento di iniziative “sparpagliate” ha deciso diintercettare le richieste delle comunità più colpite e che per motivi diversi non hanno comunicato adeguatamente le loro necessità. Quindi, con la supervisione del Governatore e l’appoggio locale dei Club bellunesi, sarà presto pronta una “lista della spesa” con beni necessari e destinatari ben definiti al fine di evitare le “raccolte fondi” generiche nelle quali molti (ed io per prima) credono oramai poco.

Procederemo, quindi, con il metodo che avevo già inteso adottare: donazioni mirate tanto nell’acquisto quanto nella destinazione, per trasparenza ed ottimizzazione dell’intervento, anche alla luce delle operazioni pianificate dalle Istituzioni preposte.  

La “lista” sarà pronta nei primi giorni della settimana, quindi potremo donare il materiale che riusciremo ad acquistare quanto prima (motoseghe ma anche verricelli per il trasporto dei tronchi, che abbiamo imparato essere necessari), grazie ad un’azione capillare dei Club delle zone direttamente coinvolte.  

Spero di potervi ragguagliare in merito già martedì sera, perché se la nostra generosità è fondamentale, lo è anche un’azione realmente strategica di dialogo con le esigenze delle comunità colpiteche abbiamo orgogliosamente contribuito ad avviare.

Non ci fermeremo qui, e tra gennaio e febbraio organizzeremo delle conferenze pubbliche in accordo con la Fondazione Benetton per sensibilizzare anche i “cittadini” sulle difficoltà dei “montanari”, non causate da un semplice evento meteorologico ma da una più complessa fragilità ambientale: ringrazio già Carlo Chiodin e Michele Graziani che ci hanno segnalato autorevoli relatori che conoscono personalmente, ed estendo a tutti l’invito a segnalare personali conoscenze nel settore della salvaguardia ambientale per comporre un autorevole panel di interventi.

Inoltre, cercheremo di realizzare un Global Grant dedicato alla formazione: un’azione a breve-lungo termine sostenuta dalla Rotary Foundation cui ho già sottoposto un programma di massima per valutare la fattibilità del finanziamento. L’esito favorevole avuto dai primi contatti, ci incoraggia ad articolare una serie di iniziative che vi esporrò a voce per non annoiarvi troppo qui.

Intanto rinnovo il ringraziamento per il sostegno e la generosità e vi ricordo il caminetto aperto ai familiari di martedì 13 novembre, nel quale conosceremo Sogni Onlus, che realizza i sogni di giovani e giovanissimi affetti da patologia oncologica grave. Sarà un incontro di grande impatto emotivo, che ci motiverà ancor più per organizzare al meglio il concerto natalizio del 15 dicembre che raccoglierà fondi per questa associazione.

Buona domenica a tutti, buon Rotary anche oggi.

Marina

PS: Ricordo che per donare anche una piccola cifra per “emergenza boschi” potete inviare un’email in segreteria specificando l’importo della donazione, che poi troverete addebitato nel prossimo estratto conto.

In nome della trasparenza e della riservatezza, vi chiedo che questa comunicazione avvenga in forma scritta e destinata solamente alla segreteria.

NOVEMBRE 2018

Cari Amici,

per questo mese di novembre avevo preparato una lettera dedicata alla Rotary Foundation e alla sua importanza, alle possibilità che questa nostra gigantesca macchina per la realizzazione dei progetti più ambiziosi ci offre. E poi avevo anche tratto degli spunti dalla visita del Governatore, dalle relazioni che continuiamo ad intessere per tenere alta l’attenzione sulla Treviso urbs picta, dai service e dalle iniziative in corso, dalla nostra partecipazione alla Venice Marathon e dalle attività già pianificate per festeggiare insieme un Natale comunitario che potremmo riuscire a rendere ricco di doni tanto per chi ci circonda quanto per noi. Insomma: avrei voluto auspicare un mese di Novembre proficuo di iniziative e di incontri quanto lo è stato quello di ottobre, culminato con la spettacolare serata con Philippe Daverio e con il service dedicato agli ipovedenti che la sua organizzazione renderà possibile.

Ma gli eventi di questi ultimi giorni mi hanno indotta a riformularla, per focalizzare l’attenzione su un’altra emergenza di cui si parla da anni e che si sta rivelando in tutta la sua fragorosa e devastante attualità: la fragilità del territorio in conseguenza dell’inquinamento atmosferico.

Di teorie, in merito, ne sono state formulate e smentite tante, e io non ho le competenze – ne’ questa è la sede – per affrontarle, però se dei boschi interi si sdraiano al suolo perché incapaci di affrontare eventi atmosferici che mai hanno conosciuto prima, qualcosa dev’essere per forza andato storto.

Quindi, se alla fine di un mese di Ottobre che sembrava un Aprile, con tramonti di colori mai visti e vegetazione confusa da tutto ciò, è arrivato un fenomeno atmosferico difficile da definire tanto quanto sarà difficile quantificare le conseguenze, qualche domanda ce la dobbiamo per forza porre. Soprattutto sulla nostra umanissima, e comprensibilissima, attitudine a “dimenticarci” o a sottovalutare le emergenze ambientali, presi come siamo da tante altre emergenze quotidiane. Proprio per questo vorrei che noi rotariani - che abbiamo competenze, strumenti e passioni per “essere d’ispirazione” – una piccola riflessione su quanto possiamo fare la facessimo seriamente. E attuassimo nel nostro quotidiano quelle piccole-grandi variazioni che potranno porci e far porre degli obiettivi quotidiani di “buone pratiche”, più facili da non perdere di vista di quanto non lo sia l’osservanza dei grandi progetti di lungo periodo, che se moltiplicati potrebbero essere significativi nell’arrestare il degrado del territorio.

Non vi sto raccomandando di chiudere il rubinetto mentre vi lavate i denti o di non usare l’auto per andare a bere il caffè al bar vicino casa (anche perché sono certa che lo facciamo già tutti). Vi sto chiedendo di partecipare ad un progetto da condividere con altri Club e con il Distretto per fornire piccolo e significativi strumenti per il contenimento degli sprechi. Un esempio potrebbe essere - ed è solo un esempio per meglio spiegare di cosa sto parlando - realizzare flaconi multiuso per i detergenti sfusi (da vendere magari ad una cifra simbolica per acquistare piante adeguate per rinverdire secondo un preciso progetto una zona della città) o altri strumenti per il riuso che testimonino la nostra attenzione a questo tema e che possano favorire un coinvolgimento quotidiano nella tutela del bene più prezioso che abbiamo: il nostro ambiente.

Se vi sembra una proposta molto ambiziosa e un filino visionaria ne sono felice: è così che vorrei vi giungesse.

Perché attraverso il Rotary anche le ambizioni diventano progetti, e i progetti diventano realtà.

E sono sicura che altri soci, altri presidenti, altri Club stanno pensando che è arrivato il momento di agire. E insieme a loro potremo fare grandi cose.

Quindi eccomi a chiedervi di rispondere a questo mio “appello” per formare un primo tavolo di confronto che attraverso i nostri bravissimi Assistenti del Governatore di zona, Simona Briganti e Alberto Petrocelli, cercherò di allargare anche ad altri Club.

Spero che risponderete numerosi, perché c’è bisogno delle energie e delle idee di tanti, per cominciare a delineare un progetto che capace di “essere d’ispirazione” e diffondere tanti piccoli ma significativi benefici.

Non oggi ne’ domani certo. Ma a partire dal futuro più prossimo, per rendere più vivibile il futuro di tutti.

Grazie per l’attenzione. E soprattutto grazie fin d’ora per l’adesione.

Buon Novembre. E buon Rotary a tutti, tutti i giorni.

Marina

OTTOBRE 2018

Cari amici,

            il mese di ottobre inizia per noi con l’appuntamento ufficiale più importante dell’annata: la visita del Governatore che sarà con noi domani, martedì 2 ottobre.

E preparandomi a questo incontro nella mia veste ufficiale di Presidente non posso che essere felicissima di come stanno andando le cose nel nostro Club. Felicità che voglio condividere con voi sintetizzando quanto è stato fatto ultimamente e quanto è “pronto a partire”.

-          Abbiamo finalmente risolto (e ringrazio Roberto Contento per avermi aiutato a “spingere” la cosa) l’annosa questione dei Buoni Mensa Scolastici che ci tormentava da settimane: i 1000 euro che noi abbiamo speso più gli altrettanti assegnatici dalla Onlus Distrettuale per questo progetto sono diventati ufficialmente Buoni Pasto che gli assistenti sociali del Comune di Treviso indicheranno ad Euroristorazione (beneficiaria del nostro bonifico) a chi assegnare, in base alle graduatorie ufficiali di indigenza. E’ stato più difficile di quanto potessimo immaginare, quindi la soddisfazione per esserci riusciti è ancora più grande. E la cosa ha avuto anche echi sulla stampa locale.

-          La “nostra” Alessia Schiavon, beneficiaria della Borsa di Studio della Rotary Foundation (anche questa è stata “notiziata” sia dalla stampa trevigiana, sia da quella padovana) è arrivata oggi a Madrid per cominciare a frequentare il suo Master. Nei primi giorni usufruirà del versamento di 1050 euro di nostra competenza per le prime spese, in attesa arrivino (entro due settimane, come da piano internazionale) i restanti 30.000 USD circa a lei destinati, che le saranno erogati a fronte di presentazione delle note spese dai nostri partner del RC Madrid, che riceveranno la somma in un apposito conto corrente. Ringrazio ancora Diego Pavan per averci fatto conoscere questa straordinaria  ricercatrice e informo che grazie a lei abbiamo coltivato buoni rapporti con il RC Madrid che si sta preoccupando di accoglierla (il loro prefetto è andata a prenderla all’aeroporto!) ed aiutarla a trovare un alloggio per il prossimo anno. I rapporti con gli amici madrileni per completare l’iter burocratico sono stati, in queste settimane, così intensi da portarci reciprocamente a sperare di poter avviare un gemellaggio con il loro club, e credo sarebbe un’azione, oltre che fattibile, anche molto piacevole e gratificante compiere, se sarete d’accordo.

-          Le responsabili del Doposcuola “Vendramin” mi riferiscono di alcune richieste di maggiori informazioni pervenute loro da insegnanti in pensione e altre persone di buona volontà per prendere servizio nel doposcuola stesso. Gli articoli sul tema apparsi sulla stampa e il tam tam creato con Fb ha quindi avuto buon esito, ma vi ricordo che anche chi tra di noi vorrà partecipare con 1-2 ore di impegno settimanali a questa iniziativa sarà di grande aiuto ai ragazzi in difficoltà che il doposcuola cerca di aiutare.

-          La serata “Asta la Vita” - anche se decisamente poco frequentata dal RC Treviso che ne era tra i promotori – ha raccolto circa 6000 euro che saranno utilizzate per l’acquisto di una carrozzina elettrica per un coraggioso atleta della quadra di hockey in carrozzina “Treviso Bulls”, e l’entusiasmo degli organizzatori per il nostro sostegno a questo evento ci lascia sperare di poterne presto organizzare un altro, magari con altri Club, per vendere all’asta le opere che gli artisti realizzano in speciali appuntamenti del locale, al fine di raccogliere fondi per un progetto comune, che credo potrebbe essere quello delle Borse Lavoro.

-          La gita da Aquileia di sabato 6 ottobre sarà una giornata intensa che condivideremo anche con gli amici del RC Aquileia Cervignano Palmanova, che hanno anticipato l’inaugurazione di un nuovo Service per poterlo inaugurare con noi. Mi spiace molto, quindi, per i soci che non potranno intervenire.

-          Alla Venice Marathon correranno (… o quasi…!) ben sette pettorali del RC Treviso. Le registrazioni sono scadute ieri e il gruppo sportivo formato dai soci - in ordine alfabetico - Bidoli, Codemo, Graziani, Grasso, Guardati, Possamai e Passarelli sarà felice di essere accolto all’arrivo (anche fuori tempo massimo, eh!?!) da altri soci che vorranno unirsi a loro in questa grande festa rotariana contro la polio.

-          A nome del Club ho inviato ieri richiesta di Contributi Distrettuali per continuare a svolgere il service Borse Lavoro in attesa che – speriamo a breve – sia fondata l’Associazione per la loro gestione e venga sottoscritto il necessario Protocollo con il Ministero di Giustizia: ringrazio il Consiglio per aver sostenuto questa scelta di rinunciare, per il momento, a richiedere sostegno distrettuale a favore del service “urbs picta”, per continuare a dare una seconda chances ai ragazzi più fragili.

-          Sto ultimando il prossimo notiziario del Club che, con il rispetto dovuto alla visita del Governatore, sarà distribuito il 16 ottobre: ho già raccolto dei contributi significativi, ma c’è ancora spazio per chi vorrà portare la propria testimonianza o esprimere le proprie opinioni sulla vita del Club.

 

Di cose belle da raccontare al Governatore ne avremo, quindi, domani pomeriggio durante la riunione con il Direttivo. Ma ancora più interessanti saranno quelle che potremo ascoltare da lui domani sera, quado ci porterà il messaggio del Presidente Internazionale e, lo anticipo a chi ancora non lo conosce, tutta la sua personale simpatia. Spero, quindi saremo numerosi ad accoglierlo. Anche perché saluteremo in questa occasione l’ingresso di un nuovo socio e… ci sarà anche una sorpresa in più!

Ricordo  gli appuntamenti del mese, (guardate il calendario eventi!!)del Club e segnalo due non meno (anzi!) importanti appuntamenti Distrettuali

... E buon Rotary a tutti, tutti i giorni.

Marina

SETTEMBRE 2018

Cari amici,

                 spero siate tutti in splendida forma dopo le meritate vacanze, prima di tutto.

  Comincio la mia lettera mensile ringraziando coloro che hanno risposto a quella di agosto, dedicata al delicato tema dell’effettivo e del suo sviluppo: ho ricevuto e scambiato confidenze e consigli, ricordi di vita rotariana e prospettive di vita quotidiana. Sono felice e grata di aver sentito la vostra vicinanza e l’affezione al Rotary e in particolare al nostro Club, e ora spero che la riflessione sulle opportunità e criticità dell’effettivo - non tanto sotto il profilo numerico quanto dal punto di vista della partecipazione e dello spirito di appartenenza - possa continuare anche in un futuro caminetto, certa che confrontarci sui  nostri obiettivi comuni e la disponibilità di ciascuno di noi a realizzarli ci consentirà di concretizzare sempre più mirate e partecipate azioni di servizio. 

  Il calendario rotariano dedica il mese di settembre all'Alfabetizzazione ed educazione di base. In questo periodo, infatti, in molte parti del mondo inizia un nuovo anno scolastico, quindi il Rotary sottolinea il suo grande impegno su questo fronte. E proprio perché sta per cominciare un nuovo anno di impegni di studio per gli studenti e di oneri economici per le famiglie, il nostro Club ha perfezionato in agosto due progetti in Interclub a sostegno dell’educazione di base, acquistando kit scolastici e buoni mensa scolastica come descritto in calce.

  Un nuovo anno, accademico questa volta, sta per cominciare anche per Alessia Schiavon, che dal primo ottobre si trasferirà per un anno all'Università di Alfonso X El Sabio a Madrid grazie ad una Borsa di Studio della Rotary Foundation richiesta dal nostro Club. Un successo, per noi tutti, per il quale ringrazio il presidente della Commissione Rotary Foundation Diego Pavan, che se n’è occupato in prima persona, e il past president Paolo Bornello, che lo ha appoggiato e sostenuto nell’istruzione della pratica. Alessia sarà presto nostra ospite per brindare insieme a noi alla sua imminente partenza, che ci sta impegnando non poco dal punto di vista burocratico:  fatica ben ripagata dalla consapevolezza che il nostro Club inciderà profondamente nel futuro di questa brillante ricercatrice presso l’Università di Padova.

  Ricordo anche che sono due gli altri grandi progetti dedicati all’alfabetizzazione che contraddistinguono il nostro club: le Borse di Studio per studenti di origine extracomunitaria e quelle per le studentesse di Wamba. Due service importanti e “storici” che mi auguro troveranno in tutti noi generoso sostegno anche quest’anno.

  Il programma del mese di settembre lo conoscete già e qui sotto lo riporto in sintesi (raccomandando sempre di prenotare e di disdire per tempo esclusivamente alla segreteria, per non generare confusioni), ma mi piace sottolineare che inizierà, martedì 4 settembre, proprio parlando di un progetto formativo inedito, importante e coinvolgente, ideato a condotto da Elisabetta Maschio, che ce lo racconterà con immagini, musica e la sua entusiastica fiducia nei giovani e nel futuro.

  Nei prossimi giorni chiederò anche a tutte le Commisioni di cominciare a riunirsi affinché il nostro lavoro possa davvero essere condiviso e collettivo e poter presentare i nostri obiettivi al Governatore che ci visiterà il 2 ottobre. Ma, lo ripeto ancora una volta, i contributi, le idee e le “ispirazioni” (per restare nel tema dell’annata) di ciascuno saranno fondamentali, sempre. E sarò sempre pronta ad ascoltarli e a discuterli. Così come sarò sempre speranzosa di ricevere vostri contributi per il notiziario mensile, che vorrei poter distribuire l’ultimo martedì di ogni mese.

  Dandovi l’arrivederci a martedì prossimo, auguro buon Rotary a tutti noi.

Marina

Resoconto finanziario delle attività di servizio del mese di agosto 2018

-  Con il contributo della Onlus Distrettuale abbiamo acquistato buoni mensa scolastica a favore di famiglie in difficoltà (individuate dai Servizi Sociali del Comune di Treviso) per un valore complessivo di 2.100 euro a fronte di un nostro investimento di euro 1.000: ancora una volta, quindi, il complesso meccanismo della Onlus (cui, ricordo, ciascun socio  versa annualmente soli 10 euro – fatti salvi casi specifici) si è rivelato efficiente e vincente nel sostenere un progetto meritorio. 

- Ad avvalorare quanto sopra evidenzio anche, poiché i conteggi sono stati perfezionati nel mese di agosto, che il contributo della Onlus Distrettuale ha consentito di al Club spendere solamente 1.373 euro a fronte di una spesa totale di euro 2.100 per l’acquisto di 70 kit scolastici che doneremo al doposcuola Caritas “Emma Vendramin” (presso la parrocchia del Sacro Cuore), come già vi avevo comunicato.

- La Fondazione Rotary ha accolto in agosto la nostra domanda di finanziamento della borsa di studio alla dott.ssa Alessia Schiavon, pari a US$ 31.500. Anche la Rotary Foundation è uno strumento importante, che ciascun socio dell’RC Treviso sostiene annualmente con US$ 100 che, come potete constatare, ci può restituire molto più di quanto investito.

AGOSTO 2018

Cari amici,

                 pur immaginandoVi tutti felicemente occupati nelle meritate vacanze estive, non voglio esimermi da una riflessione sul Mese dell'effettivo che il calendario rotariano celebra in agosto.

Anche quest’anno il nostro Presidente Internazionale, Barry Rassin, ha posto al centro del proprio programma l’esigenza della crescita dell’effettivo, però io vorrei soffermarmi anche su un altro aspetto, chiedendoVi una riflessione sulle cause che allontanano i soci dalla vita di Club o dal Club stesso.

Ricordo che il nostro Club, solamente nell’agosto di tre anni fa, contava 78 soci mentre oggi siamo 69, nonostante in questi tre anni vi siano stati 14 nuovi ingressi. Sono stati, quindi, ben 23 gli amici che ci hanno salutato, e pur dovendo purtroppo ricordare anche due decessi e unannunciato trasferimento in un’altra regione, il dato non è di poco conto. Per gli altri, infatti, si tratta di congedi che sono avvenuti spesso in silenzio, con una lettera inviata al Direttivo e non con un amichevole saluto, tanto che alcuni di Voi hanno creduto che l’elenco soci pubblicato nel notiziario di luglio fosse incompleto. Ma, purtroppo, così non era (e anche questo meriterebbe una riflessione…).

Tengo a sottolineare, però - come ho già affermato nell’introduzione all’annata- che non vi sto chiedendo di “portare soci” bensì di portare un po’ di Rotary nella vostra vita quotidiana, per far conoscere adeguatamente il nostro spirito di servizio e le nostre iniziative. Sono convinta che facendo conoscere il Rotary ad amici e conoscenti troveremo, senza cercarli, i migliori candidati ad essere nuovi soci, ossia personedotate di spirito di servizio, che apprezzano i nostri progetti e che vogliono farne parte.

Non mi dilungo oltre perché agosto è soprattutto il mese del meritato riposo, ma mi auguro che accoglierete questi spunti per continuare insieme la riflessione, anche scrivendomi o telefonandomi.

E poi, per concludere insieme “il mese dell’effettivo”, rinnovo l’invito a partecipare, sabato 25 agosto, alla visita alle chiesette di Laggio di Cadore al mattino, guidati da Daniele Barbazza e Antonio Meneghetti, e passeggiata nella Foresta di Somadida al pomeriggio, con la guida dei Carabinieri Forestali, seguita da letture e musica. Le due facili escursioni sono alla portata di tutti, sono aperte a familiari ed amici, e saranno ovviamente intervallate da un gustoso pranzo in loco. Proprio in funzione di quest’ultimo, sarà importante ricevere le vostre prenotazioni entro il 20 agosto (contattando la segreteria o la sottoscritta).

Vi ricordo, infine, di verificare l’estratto conto inviato dalla Segreteria qualche giorno fa, per consentirci di chiudere correttamente entro la fine di agosto il bilancio 2017/2018, che sarà presentato martedì 11 settembre assieme al preventivo 2018/2019.

Auguro di cuore un felice agosto a tutti Voi e alle Vostre famiglie.

Marina

Resoconto delle attività di servizio del mese di luglio 2018

- La serata "Sapori County sotto le stelle", per la quale ringrazio il lavoro volontario di Alberto Alberti per la musica, di Andrea Trevisi per la grafica e diUmberto Crivellari per la stampa dei volantini, ha consentito di poter donare ad Advar circa 2000 euro, anche grazie alla generosa disponibilità della famiglia Pasin dell’Osteria alla Pasina.

- Grazie anche al contributo Onlus Distrettuale, abbiamo acquistato 70 kit scolastici che doneremo al doposcuola Caritas “Emma Vendramin” (presso la parrocchia del Sacro Cuore) che accoglie più o meno altrettanti scolari/e dai 7 ai 14 anni circa provenienti da famiglie italiane e straniere in situazioni di disagio. La visita al doposcuola e il dialogo con i suoi operatori ha consentito di ottimizzare la fornitura in base alle loro espresse richieste, sorte dall’esperienza di impegno e solidarietà che alcuni insegnanti verranno a raccontarci martedì 25 settembre, quando consegneremo anche ufficialmente la dotazione (importo totale del service, al netto del contributo della Onlus: euro 1373).

- Abbiamo erogato il nostro contributo a favore del RYLA junior, che si svolgerà dal 30 agosto al 2 settembre e coinvolgerà una trentina di ragazzi selezionati nelle scuole superiori della Provincia di Treviso. Domenica 2 settembre, a partire dalle ore 9, i partecipanti presenteranno i progetti elaborati in quattro intense giornate di “scuola di leadership” in una mattinata aperta al pubblico cui parteciperà anche il Governatore Riccardo De Paola e alla quale siamo tutti invitati (importo erogato, in linea con gli anni precedenti: euro 1.600).

 

Sede del Club

La segreteria del Rotary Club Treviso si trova in Largo di Porta Altinia 22-23 (Tv), è aperta nei seguenti orari: MARTEDI’ 16.00 – 19.00 - GIOVEDI' 16.00 – 19.00 Per informazioni:  rotarytreviso@libero.it

Utilizziamo i cookie per offrirVi un sito web innovativo ed entusiasmante. Utilizzando il nostro sito web e accedendo ai contenuti presenti in esso, si accetta che vengano trasmessi cookie sul Vostro dispositivo