MOSTRA DI CHRISTIAN BALZANO: RESILIENZA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Giovedì 24 gennaio la Banca Generali Private, nella persona di Giulio Davanzo e Mario Jesi, ha organizzato nella sua nuova sede di Palazzo Sardone una visita guidata per il Club alla mostra di Christian Balzano e al restaurato Palazzo Sardone. Per finire una "esperienza degustativa: percorso dolce e salato".

Christian BBalzano.a1azano è uno dei protagonisti dell'arte italiana del nuovo millennio. Negli ultimi dieci anni le sue opere hanno presentato una ristretta famiglia di soggettitra cui prevale la figura del toro, oltre a silhouette di lampadari, a icone religiose tipiche degli ex voto e a mappe geografiche. Il toro, figura primordiale e mitica, è protagonista di questa mostra intitolata "resilienza": la capacità di reagire favorevolmente a eventi traumatici individuali o sociali.

 

Balzano 1Balzano quadri non replica le leggende o le tradizioni legate a questo animale, ma il mito del toro viene sostituito dalla contemporaneità. Del toro, l'artista assume la fragilità e la vulnerabilità, non soltanto la forza e l'istinto. E' lespressione dell'empatia e dell'adattabilità, della capacità di reagire e di rialzarsi  più forti senza lasciarsi abbattere dalle difficoltà, come suggerisce la scultura in bronzo "io siamo resilienza" collocata in città nei pressi della Loggia dei Cavalieri. Il grande animale, nell'insolita posizione del cadere, raddoppia la sua immagine su una base specchiante (io-noi) che rappresenta la sagoma della pianta di Milano ottenuta attraverso la sovrapposizione dei diversi continenti. La resilienza quindi, come risposta per un domani migliore e come forza per trasformare le sfide in grandi opportunità. Lo scalone che conduce al primo piano ospita due grandi imago mundi in cui sono riconoscibili soltanto i caratteri fisici dei continenti. Balzano 2Sono carte mute su cui può essere scritto, di volta in volta, un mondo diverso. Un'intera serie di opere è stata realizzata a coppie, per questo gli aggettivi che completano il titolo sono tra loeo complementari: artificiosità e naturalezza, robustezza e dolcezza ecc. Sulle tele Balzano ha creato un rispecchiamento tra due diversi soggetti e lo ha fatto utilizzando la tecnica dell'impronta. Ha stretto le due superfici dove aveva precedentemente dipinto i differenti temi, dopodichè ha lanciato da quattro metri una testa di toro d'argilla sulle due tele. Dallo scontro...si origina una nuova pittura che porta i egni di un non finito, di un provvisorio. La pittura di Balzano è caratterizzata da una condizione in cui tutto può e deve accadere, quindi, non si presenta come una posizione di rottura ma piuttosto come una possibilità di ripartenza, di rinascita.

Da Marco Bazzini Curatore della mostra

 

Sede del Club

La segreteria del Rotary Club Treviso si trova in Largo di Porta Altinia 22-23 (Tv), è aperta nei seguenti orari: MARTEDI’ 16.00 – 19.00 - GIOVEDI' 16.00 – 19.00 Per informazioni:  rotarytreviso@libero.it

Le ultime notizie

Utilizziamo i cookie per offrirVi un sito web innovativo ed entusiasmante. Utilizzando il nostro sito web e accedendo ai contenuti presenti in esso, si accetta che vengano trasmessi cookie sul Vostro dispositivo