IL SUONO DI LEONARDO - 5/2/2019 - STEFANO TREVISI

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

5/2/2019 - STEFANO TREVISI:IL SUONO DI LEONARDO   
trevisi.jpgI biografi di Leonardo da Vinci ci informano che il poliedrico genio cantava e suonava la lira e che era anche un insegnante del nobile strumento di Orfeo. Ma gli strumenti musicali, lui, ovviamente , li inventava anche. E non solo, come racconta il Vasari, creando una lira d'argento a forma di teschio di cavallo, grazie alla quale superò tuttti i concorrenti di una gara per "musici" organizzata alla corte di Ludovico il Moro. Ma ideando strumenti a dir poco rivoluzionari, tanto che alcuni restarono solo in progetto. Come quello contenuto in quattro disegni del Codice Atlantico, 640px Leonardo da Vinci Ms. H 45v Viola organista1stupefacente evoluzione di alcuni strumenti medioevali: progetto di uno strumento che doveva essere contemporaneamente ad arco e a tastiera; capace di eseguire più note contemporaneamente con suono continuo come l'organo a canne, ma nel quale il suono è prodotto dallo sfregamento di più corde, suonando così come un insieme di strumenti ad arco. Gli schizzi non contengono tutte le informazioni per la costruzione, ma abbastanza per capirne il concetto e provare a dar vita alla "viola organista". Più di qualcuno nel Cinquecento e nel Seicento, si è cimentato nella difficile costruzione di questo strumento e, dopo un oblio secolare e tre anni di studi e pazienti interpretazione dei disegn, il pianista polacco Slawomir Zubrzycki l'ha presentato al mondo nel 2012. davinci organistra 0 1Venerdì scorso questo meccanismo complesso e affascinante e il suo autore sono stati ospiti a Treviso, protagonisti del concerto "...principia dei sentimenti" nella chiesa di San Teonisto che ha inaugurato la nuova stagione di Musica antica in casa Cozzi, organizzata dalla fondazione Benetton Studi Ricerche e dall'associazione Almamusica 433 con la direzione artistica di Stefano Trevisi: programma applauditissimo che ha anche invitato a riflettere sul rapporto tra musica e scienza speculativa, grazie all'ascolto del suono immaginato da Leonardo.

Stefano Trevisi - pianista, musicologo, direttore di coro e innovativo esploratore della "modernità della musica antica" - sta anche conducendo singolari ricerche nel "mondo musicale" di Leonardo, fatto di invenzioni meccaniche e deduzioni acustiche, di arte e di scienza: un mondo complesso e lungimirante come può essere solo quello di un genio.

Sede del Club

La segreteria del Rotary Club Treviso si trova in Largo di Porta Altinia 22-23 (Tv), è aperta nei seguenti orari: MARTEDI’ 16.00 – 19.00 - GIOVEDI' 16.00 – 19.00 Per informazioni:  rotarytreviso@libero.it

Utilizziamo i cookie per offrirVi un sito web innovativo ed entusiasmante. Utilizzando il nostro sito web e accedendo ai contenuti presenti in esso, si accetta che vengano trasmessi cookie sul Vostro dispositivo